4 dicembre 2016
Aggiornato 04:30
Cronaca

Preso il rapinatore di Valle Aurelia a Roma: almeno 5 i colpi

E' stato arrestato un romano di 43 anni divenuto l'incubo dei cassieri della grande distribuzione. Sono stati gli agenti dei commissariati di polizia Aurelio e Monteverde, a bloccare l'uomo

ROMA - Arrivava con scooter rubati sempre diversi e si metteva in fila alle casse come un cliente qualunque. Poi, però, rapinava il locale. All'ennesimo "colpo" ai danni di un supermercato è stato arrestato un romano di 43 anni divenuto l'incubo dei cassieri della grande distribuzione della zona di Valle Aurelia a Roma.

Sono stati gli agenti dei commissariati di polizia Aurelio e Monteverde, a bloccare l'uomo ritenuto responsabile di almeno 5 rapine. Il malvivente, alto e di corporatura robusta, si nascondeva dietro occhiali scuri, berretto con visiera o casco e scalda-collo. Identico ogni volta il "modus operandi": si fingeva cliente, riempiva la busta della spesa, per poi scegliere il momento migliore per avvicinarsi alle casse ; dopo aver dato i soldi alla cassiera, che apriva così la macchina per dargli il resto, la minacciava con una pistola "prelevando" il denaro contante. La svolta alle indagini è arrivata grazie all'analisi delle telecamere di sorveglianza e in seguito ai servizi di appostamento nella zona. In una circostanza dopo una rapina l'uomo si era allontanato a piedi prendendo la metropolitana. Qui è stato "immortalato" a viso scoperto dalle telecamere e poi identificato. Per il pregiudicato, sono scattate le manette per i reati di rapina aggravata, detenzione illegale di armi e ricettazione.