29 maggio 2017
Aggiornato 02:00
l'estorsore è stato arrestato

Centocelle, la minaccia del finto marito tradito: «Dammi 50mila euro e ti perdono»

Un finto marito tradito aveva deciso di ricattare un commerciante di 31 anni per estorcergli del denaro. Ma all'appuntamento con la vittima ha trovato i Carabinieri

ROMA - Un finto marito tradito aveva deciso di ricattare un commerciante di 31 anni per estorcergli del denaro. Ma all'appuntamento con la vittima ha trovato i Carabinieri ed è stato arrestato. I fatti si sono svolti ieri pomeriggio a Centocelle.

La minaccia del finto marito
«Dammi 50mila euro e ti lascio stare": questa la minaccia da parte di un 45enne albanese nei confronti di un commerciante romano di 31 anni. Il primo si fingeva il marito tradito di una donna con la quale il cittadino italiano aveva avuto una breve relazione. Per perdonare l'accaduto, però, pretendeva il pagamento una tassa piuttosto salata altrimenti l'avrebbe pagata cara.

L'arresto del criminale
Il giovane italiano non si è fatto intimidire, e dopo le minacce ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri. Ieri pomeriggio, all'appuntamento prefissato, la vittima si è perciò presentata in compagnia delle forze dell'ordine che hanno subito arrestato il criminale. L'estorsore è stato giudicato con rito direttissimo ed ora si trova per custodia cautelare in carcere a Rebibbia in attesa del processo.