Polizia di Stato

Perugia: 15 arresti per aver clonato carte di credito

Le indagini hanno permesso di scoprire che l'organizzazione criminale acquisiva codici di carte clonate o phishate per acquistare merce di varia natura

PERUGIA - Il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Perugia, coordinato dal Servizio della Polizia Postale e delle Comunicazioni, sta eseguendo 15 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di associazione a delinquere finalizzata all'utilizzo fraudolento di carte di credito.L'attività investigativa ha preso avvio a seguito della segnalazione effettuata da una nota società di vendita on line, circa l'avvenuto acquisto sul loro sito o tramite operatori del «call center» di merce pagata con carte di credito clonate. Le indagini hanno permesso di scoprire che l'organizzazione criminale acquisiva codici di carte clonate o phishate per acquistare merce di varia natura. Per la consegna della merce utilizzava documenti e nominativi falsi o fittizi, in luoghi individuati appositamente prendendo accordi di volta in volta con le società di spedizione, ignare delle truffe effettuate. Per l'esecuzione dei provvedimenti sono stati interessati i Compartimenti Polizia Postale della Lombardia,Piemonte, Emilia Romagna e Toscana.