Carabinieri | Comando Provinciale di Latina

Latina: Controllo del territorio

Cisterna di Latina. «Trovato in possesso di sei casse funebri, denunciato per ricettazione».
Il 17 marzo 2012, in Cisterna di Latina (LT), i Carabinieri della locale Stazione, a seguito di specifica attività info-investigativa, denunciavano in stato di libertà un 36 enne di Cisterna, per il reato di ricettazione. Quest'ultimo a seguito di una perquisizione effettuata all'interno di un furgone a lui in uso, venivano rinvenute numero 6 (sei) casse funebri provento di furto. Le bare successivamente al rinvenimento venivano riconsegnate all'avente diritto.

Sermoneta. «Molestie e minacce telefoniche, uomo denunciato all'A.G.».
Il 17 marzo 2012, in Sermoneta (LT), i Carabinieri della locale Stazione, a seguito di attività investigativa denunciavano in stato di libertà un 28 enne di Norma, in quanto telefonicamente molestava e minacciava una cittadina rumena abitante a Latina.

Latina. «Evade dagli arresti domiciliari arrestato».
Il 17 marzo 2012, in Latina (LT), i Carabinieri della Compagnia di Latina - Nucleo Operativo e Radiomobile, arrestavano un 25 enne, di nazionalità ucraina, per il reato di evasione. Quest'ultimo sottoposto al regime degli arresti domiciliari, veniva rintracciato nei pressi della propria abitazione. Dopo le formalità di rito il prevenuto è stato trattenuto all'interno delle camere di sicurezza a disposizione dell' A.G. inquirente.

Latina. «Una persona extracomunitaria arrestata su ordinanza dell'A.G.».
Il 17 marzo 2012, in Sabaudia (LT), i Carabinieri della Stazione di Borgo Grappa, notificavano a un 34 enne, di nazionalità indiana, un'ordinanza di esecuzione per la carcerazione e contestuale decreto di sospensione emessa dalla Corte di Appello di Roma - Ufficio Esecuzioni Penali.

Terracina. «Una persona arrestata per furto in flagranza di reato.».
Il 17 marzo 2012, in Terracina (LT), i Carabinieri della locale Stazione, arrestavano per furto un cittadino rumeno un 35 enne, in quanto sorpreso a rubate all'interno di una barca ormeggiata in una darsena. Il prevenuto al momento dell'arresto si era già appropriato di alcuni oggetti che erano custoditi all'interno dell'imbarcazione del valore di circa 1.000,00 (mille) euro. La refurtiva veniva interamente recuperata e restituita all'avente diritto, mentre il cittadino rumeno veniva ristretto presso le camere di sicurezza a disposizione dell'A.G. inquirente.